Home » Notizie » 2012 » Terni. Telfer e terremoto: mettere in sicurezza senza smantellare
Telfer Papigno

Terni. Telfer e terremoto: mettere in sicurezza senza smantellare

Tutti noi abbiamo potuto vedere tramite la rete o la tv le terrificanti immagini del recente terremoto dell’Emilia, soprattutto dei capannoni crollati che vale la pena ricordare se precedenti al 2003 come pare sia, non hanno avuto l’obbligo di essere messi in sicurezza. Infatti solo dopo quell’anno la zona è stata dichiarata a rischio sismico e sono stati quindi rafforzati i vincoli per le costruzioni edili civili e industriali. Queste immagini fanno venire in mente una spada di Damocle che da anni esiste in Valnerina è che la pericolosa passerella della Telfer di Papigno che serviva per trasferire la calciocianamide dal reparto di produzione al magazzino, situato dall’altra parte della strada. Da notizie che giungono dalla stampa locale, che più volte, anche di recente, si è occupata del problema, pare che siano stati stanziati ben 400.000 euro per smantellarlo, e che solo i pericoli indotti dalla presenza del vicino gasdotto ha tecnicamente impedito la realizzazione di questo progetto. Ma ci si chiede da più parti con quella cifra questa passerella può essere messa in sicurezza? Messa in sicurezza che farebbe risparmiare anche i soldi per la deviazione del gasdotto stesso e che eviterebbe scavi e disagi al traffico che si spera, in questo periodo che si dovrebbe andare verso il caldo, sia numeroso verso le cascate e la Valnerina stessa. Per anni ricordiamo la statale è stata chiusa completamente o parzialmente al traffico per consentire la costruzione del ponte della Terni Rieti. E non sono solo i disagi e i rischi che dovrebbero essere presi in considerazione ma gli eventuali vantaggi turistici che la valorizzazione dell’immenso e poco valorizzato patrimonio dell’archeologia industriale ternana, di cui la passerella costituisce un significativo tassello. Insomma recuperare nella speranza poi di creare pacchetti turistici che accanto alla Cascata facciano conoscere ai numerosi visitatori della Valnerina le numerose bellezze di cui l’ingegno umano la ha arricchito. D’altra parte la Cascata delle Marmore non è anche e prevalentemente un’opera dell’uomo?

Telfer Papigno

Controlla anche

Telfer Piccinini

Conferenza dei servizi per la distruzione della Telfer

Interno Paraboloide

Paraboloidi. Un patrimonio dimenticato dell’architettura moderna

Paraboloidi. Un patrimonio dimenticato dell’architettura moderna, ed. Edifir, 2015. Il libro realizzato da Marcello Modica e …

EX SIRI Terni

Lo spettro della SIRI aleggia anche sull’ex stabilimento elettrochimico di Papigno

Lo spettro della SIRI aleggia anche sull’area dell’ex stabilimento elettrochimico di Papigno, un sito per “per molti …

Cappella Villa Graziani

Villa Graziani a Papigno (TR). La cappella gentilizia e il magazzino del carburo

Villa Graziani offre un pregevole e raro esemplare di cappella di famiglia, scavata nel calcare …