Il ripristino del Caminito del Rey dimostra come amministrazioni pubbliche realmente motivate alla conservazione dei beni di archeologia industriale possano promuovere forme di turismo alternative, basate sulla scoperta di bellezze naturali unitamente a quella di opere idrauliche e di servizio risalenti a quasi cento anni fa. Evidentemente la Contea di Malaga non ha ritenuto il proprio passato¬†un peso fastidioso, contrariamente a quanto spesso accade in Italia dove quasi sempre prevale la logica dell’abbandono, finalizzato alla distruzione.

[youtube width=”853″ height=”480″]https://www.youtube.com/watch?v=cjcZGvytKaU[/youtube]

[youtube width=”853″ height=”480″]https://www.youtube.com/watch?v=9P4R_ElIN4o[/youtube]