Home » Notizie » 2012 » Terni. Diamo un nome ai macchinari perduti Alterocca, Bosco e Centurini

Terni. Diamo un nome ai macchinari perduti Alterocca, Bosco e Centurini

Il tempo trascorre senza una presa di posizione ufficiale dell’amministrazione locale sul grave furto di macchinari Bosco, Centurini e Alterocca dal magazzino di Papigno. Non ci sono responsabili, non c’è un inventario dei beni, eppure qualcosa è accaduto, eccome. Dato che informare la città dovrebbe essere un dovere, cerchiamo almeno noi, ricorrendo all’elaborazione delle testimonianze fotografiche che ci sono pervenute, di fornire un quadro attendibile di quanto è andato perduto, in modo tale che ognuno possa comprenderne ancor meglio la gravità. L’elenco che segue già di per se, dovrebbe mandare nell’angolo del castigo chi di dovere, poiché basta un minimo sforzo di ricerca per verificare che nomi come Linotype, Nebiolo, Robertson-Orchar hanno fatto la storia dell’industria e che in molte città sono adeguatamente conservati in musei, contrariamente all’indegna fine che gli è stata riservata a Terni. Avevamo un tesoro e siamo stati capaci di perderlo, per negligenza, incuria, mancanza assoluta di progettualità e, temiamo, interesse di fondo. Dunque un enorme problema culturale e amministrativo ma non politico. Alcuni dei macchinari sono praticamente introvabili, anche all’estero, quindi al di là del puro valore commerciale o veniale, quello storico è praticamente incalcolabile. Tuttavia sarebbe possibile recuperare con una certa facilità le macchine della Nebiolo, ce ne sono in vendita presso alcune tipografie anche a Città di Castello, non lontano da Terni. Una volta individuati i dirigenti responsabili all’interno dell’amministrazione locale, dovrebbe spettare proprio a costoro l’onere di riacquistarle, ponendo fine con dignità di uomini a questo vergognoso clima di impunità in atto. Non sapevo, non è colpa mia, non mi spetta per profilo professionale… ma chi ci crede più a queste scuse?

OFFICINE BOSCO

Freastrice-piallatrice ENZO PENSOTTI

Fresatrice-piallatrice

Maglio BILLETER & KLUNZ

 

POLIGRAFICO ALTEROCCA

Macchina per composizione tipografica meccanica LINOTYPE

Sistema di caricamento dei fogli (feeder) SPIESS

Fustellatrice tipografica NEBIOLO “NEBY”

Fustellatrice tipografica NEBIOLO “SUPER EGERIA”

Numero imprecisato di caratteri tipografici

 

JUTIFICIO CENTURINI

Due telai ROBERTSON ORCHAR

Altro macchinario non identificato, già asportato prima del 16/06/2012

 

___________________________________________________________________________________

 

Articoli correlati:

Terni. L’abbandono e la distruzione di un intero magazzino di reperti di archeologia industriale.

Stabilimento Tipografico San Giustino (PG)

Controlla anche

Alessandro Carnevale

Carnevale all’alluminio

di Chiara Crialesi, pubblicato su http://insideart.eu/2015/01/08/carnevale-allalluminio/ il 08/01/2015. L’artista ligure dopo aver sperimentato le ossidazioni del ferro, lavora …

La Telfer e il magazzino della calciocianamide.

Consiglio comunale di Terni del 20/10/2014 sulla Telfer

Terni. Video del Consiglio comunale del 20/10/2014. Votazione dell’atto di indirizzo sulla demolizione della passerella …

17/10/2014 #AST #TERNI

Telfer, De Sio contro la distruzione: “Il Comune rispetti la legge regionale”

Stampa