Home » Musei monumenti e parchi » Italia » I mulini del torrente Castello a Chia (VT)
Sbarramento sul torrente Castello
Sbarramento sul torrente Castello

I mulini del torrente Castello a Chia (VT)

Il torrente Castello è un corso d’acqua che scorre in prossimità del Castello di Chia nel territorio di Soriano nel Cimino (VT), le sue acque solcano grandi pietre vulcaniche, che compongono il suo letto. E’ sufficiente osservare le erosioni di questi massi di peperino, una roccia magmatica costituita da frammenti di trachite o di tefrite, per comprendere che ci troviamo davanti ad un fenomeno geologico davvero affascinante. L’alveo del torrente è caratterizzato da cascatelle molto suggestive, che fanno scaturire le acque in piccoli bacini di rara bellezza, a loro volta profondamente segnati dall’erosione. Negli immediati dintorni appaiono resti significativi di manufatti, le rovine abbandonate e silenziose dei mulini. In una scenografia naturale unica ecco apparire i contorni sempre più nitidi di piccole dighe, mura, canali, macine in parte ancora posizionate all’interno di edifici fatiscenti che testimoniano silenziosamente il lavoro e le opere idrauliche realizzate dall’uomo, con materiali semplici e facilmente reperibili come la pietra, sempre rispettose del contesto paesaggistico, con un garbo a noi sconosciuto. I mulini sono di origine medievale, la loro attività consisteva nella produzione di cereali e di olio ed è proseguita, come in altre parti del centro Italia, fino all’immediato dopoguerra. Proprio in questa area, nel 1964, Pier Paolo Pasolini girò la scena del Battesimo di Gesù Cristo per il suo film “Il Vangelo secondo Matteo”, visibile qui: http://www.youtube.com/watch?v=uJQx2Fr20dg&feature=related. Il celebre regista amava definire questo luogo come “Il paesaggio più bello del mondo”, ma anche altri cineasti scelsero il castello di Chia e i suoi dintorni per le loro opere cinematografiche, come Mario Monicelli per il divertentissimo “L’Armata Brancaleone” (1966) e Stanley Kubric per alcune scene di “Spartacus” (1960).

Erosione sul torrente Castello
Erosione sul torrente Castello

 

Erosione sul torrente Castello
Erosione sul torrente Castello

 

Ingresso di un mulino
Ingresso di un mulino

 

Una galleria artificiale nell'area dei mulini
Una galleria artificiale nell’area dei mulini

 

Resti delle macine
Resti delle macine

 

Resti delle macine
Resti delle macine

 

Alveo del torrente Castello
Alveo del torrente Castello

 

Alveo del torrente Castello
Alveo del torrente Castello

 

Diga di origine medioevale
Diga di origine medioevale

 

Resti di un mulino
Resti di un mulino

 

Resti di un mulino
Resti di un mulino

 

Manufatto dove era inserita la paratoia in legno
Manufatto dove era inserita la paratoia in legno

 

Resti di un mulino
Resti di un mulino