Home » Musei monumenti e parchi » Italia » La centrale idrodinamica del Porto di Trieste

La centrale idrodinamica del Porto di Trieste

Con la costruzione del “Porto Nuovo” intorno al 1890, fu progettato e realizzato, con tecnologia avanzata, l’impianto a vapore, la cui energia, con una rete di 6.500 metri di tubazioni, azionava oltre 100 gru e più di 50 montacarichi. L’impianto, oggi gioiello di archeologia industriale, ha terminato la sua attività produttiva il 15 giugno 1988.

Il restauro della centrale idrodinamica del Porto di Trieste

[youtube width=”640″ height=”480″]http://www.youtube.com/watch?v=wyN9DsNl-Zg[/youtube] [youtube width=”853″ height=”480″]http://www.youtube.com/watch?v=wP9ljJxoFcU[/youtube] [youtube width=”640″ height=”480″]http://www.youtube.com/watch?v=ceEVjFZltmA[/youtube]

Controlla anche

Le turbine costruite dalla Società Terni per gli impianti del sistema Nera-Velino

[vimeo width=”853″ height=”480″]https://vimeo.com/111281720[/vimeo] Stampa

Un museo a cielo aperto di turbine vicino alla Cascata delle Marmore

“L’acqua sfruttata per produrre energia e forza motrice a basso impatto ambientale e il cibo …

Subterranea

[vimeo width=”853″ height=”480″]https://vimeo.com/111283715[/vimeo] Subterranea, video realizzato per il Convegno “Energia e ambiente”, in occasione della …

Inaugurata la Sottostazione Elettrica del Porto vecchio di Trieste

Articolo pubblicato per gentile concessione di InformaTrieste INAUGURATA ALLA PRESENZA DEL SOTTOSEGRETARIO AL MINISTERO DELL’AMBIENTE, …